Home / Notizie Ares / Missioni ed esercitazioni / ALLUVIONE SENIGALLIA:REPORT 5

ALLUVIONE SENIGALLIA:REPORT 5

 

Report 14/5/2014 Senigallia

Nella giornata odierna la nostra operatività è continuata all’interno dell’organizzazione che è stata data sinora all’assistenza psicologica. Al mattino ancora presso il Pronto Soccorso dell’ospedale, dove sono stati fatti un paio di interventi di sostegno a persone nella sala d’attesa e uno ad una signora ricoverata nel reparto di Ortopedia (su richiesta di una nostra vecchia socia ARES, addirittura una dei soci fondatori, che è caposala presso quel reparto).

Nel pomeriggio presso il Centro sociale Saline, dove c’erano anche due colleghi rispettivamente della Croce rossa e dell’EMDR. Lì l’affluenza è ancora molto scarsa, del resto l’informazione dell’attivazione del servizio è da poco stata fatta girare e probabilmente quasi nessuno lo sa. Sono stati trattati solo una paziente con EMDR e una da un’altra collega dell’APE, che era stata contattata direttamente dalla persona stessa, che la conosceva.

Anche di questo si è parlato nella riunione di coordinamento del tardo pomeriggio. Si è convenuto che, adesso che sono stati individuati i presidi e sono stati coperti tutti i turni per questa settimana e la prossima, è possibile e opportuno ritarare l’intervento, anche considerando la necessità, rappresentata dal responsabile della Caritas, di offrire il supporto psicologico là dove la gente si ritrova e affronta i problemi quotidiani conseguenti all’alluvione. Si è quindi deciso di mantenere una sola postazione presso il Centro Saline, che sarà gestita dall’EMDR, e oltre al COC e all’Ospedale (dove probabilmente opereremo soprattutto noi dell’ARES) si attiverà nei prossimi giorni un gruppo mobile, composto da due operatori psicosociali, e accompagnato da un mezzo dell’ANPAS, che girerà nei quartieri più colpiti e presso il Seminario, dove c’è la distribuzione di viveri e beni di prima necessità.

In questo modo l’intervento psicosociale si integrerà sempre più efficacemente con l’organizzazione complessiva degli aiuti alla cittadinanza colpita.

E noi ci siamo e ci saremo, alla grande.

Ciao a tutti

Carla Piccinini

Top